Correlazione Tra CPC e CTR

Il sogno di tutti gli inserzionisti di Adwrods è pagare il meno possibile per i click sui propri annunci mantenendo la qualità del traffico in entrata.

Uno dei parametri da osservare quindi all’interno del proprio account oppure al momento di prendere in carico un nuovo account è il CTR, che ha un impatto diretto sul CPC medio. Il CTR infatti è uno dei parametri che lascia capire meglio la qualità delle proprie campagne soprattutto agli occhi di Google il cui interesse è offrire ai propri utenti la miglior esperienza online possibile con annunci di qualità.

Nel grafico qui di seguito sono riportati CTR e CPC medio con il loro andamento nell’arco di 8 mesi di attività su di un account che aveva come obiettivo quello di portare solo il maggior numero di visite possibili per un budget fisso.

CTR in Blu e CPC medio in Rosso

CTR vs CPC Sono Collegati?

La chiave principale di misurazione del successo delle campagne quindi è stato il numero di visite ottenute per il budget a disposizione e di conseguenza avere un CPC medio quanto più basso possibile.

Nel grafico si evince come dall’inizio dell’attività il CTR è aumentato costantemente e significativamente, con il passare del tempo grazie ad azioni di ottimizzazione della campagna, ed allo stesso tempo il CPC medio è costantemente diminuito passando dalle circa 4,25 corone alle circa 3,00 corone (l’account veniva fatturato in corone).

È quindi fondamentale avere un CTR il più alto possibile per le proprie campagne poichè questo è sintomo di buona qualità sia delle keyword che degli annunci, che Google “premia” con CPC più bassi ed eventualmente quality scores più alti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Contatti

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.